Benefici e vicissitudini di un farmaco alternativo

Emanuela A.

Emanuela A.

Mag 30, 2013

Mi chiamo Emanuela A. ho 57 anni, sono disoccupata e mi arrangio con lavori di sarteria, vivo in provincia di Torino e sono affetta da sclerodermia sistemica, diagnosticata nel 2006, una delle tre versioni della sclerodermia (morfea, lineare e sistemica): una degenerazione del tessuto connettivo che si indurisce e si inspessisce provocando gravissimi problemi agli organi interni del corpo, e compromettendone le funzioni. Una delle conseguenze è anche una grave fibromialgia diagnosticata con 18 punti su 18. Le sintomatologie sono molteplici, i disagi fortissimi e gli effetti devastanti. Distruzione sistematica di tutto il tubo gastrico, il fegato è quello di un alcolizzato, ma io sono astemia, i reni, la milza, il pancreas e gli altri organi interni sono compromessi e le cure… nessuna. Mi hanno prescritto terapie a base di cortisone che mi faceva gonfiare come un pallone e il Lyrica 75 mg del quale avrei dovuto prendere 3 pastiglie al giorno, ma solo una mi faceva dormire per 24 ore. Ho effettuato lunghissime ricerche sulle possibilità di curarmi con la cannabis, ho anche fatto crescere una pianta in salotto ricavata da alcuni semi prelevati da una scatola di mangime per canarini, ovviamente le possibilità di far germogliare tali semini sono pochissime, con grande pazienza e tantissimi bicchierini da caffè, me ne sono germogliati una decina ma, solo una di queste era femmina. Ho utilizzato i fiori per prepararmi delle tisane provocando un’attenuazione del dolore, miglior riposo e più concentrazione sul lavoro. Ho usato i semini del mangime per canarini perché sono disoccupata e acquistare i semi in un growshop costa un pacco di soldi che non ho. Oggi intanto i miei “fiori della salute” sono finiti, non assumo più canapa da 6-7 mesi e la malattia continua i suoi progressi. La medicina ufficiale mi suggerisce una cura cortisonica, flantadin 30 mg, che ho seguito per i primi tre mesi (una pastiglia al giorno per 10 giorni al mese) e da questa cura l’unica cosa che ho riscontrato è l’effetto collaterale più noto del cortisone, un’irrefrenabile fame, continua e incontrollabile che mi ha gonfiata di oltre 15 kg. Questo abnorme aumento di peso non riesco a smaltirlo con nessuna dieta se non con un...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Cookies Policy

Cosa sono i cookies?

I cookies sono file di testo di piccole dimensioni che possono venire scambiati con il browser quando un utente visita un determinato sito internet. I cookies consentono a un sito di riconoscere un particolare dispositivo (computer, tablet, telefono cellulare o altro dispositivo mobile) o browser.

 

Quanti tipi di cookies esistono?

Esistono diversi tipi di cookie:

 

Come utilizza i cookies Canapamedica.it?

Canapamedica.it utilizza i cookies per rendere l’uso del sito più semplice e per meglio adattare l’esperienza di navigazione agli interessi ed ai bisogni di ogni singolo utente. I cookies possono venire usati per velocizzare le attività degli utenti su Canapamedica.it, come ad esempio l’accesso alla propria area riservata o la visualizzazione delle ultime pagine consultate. Inoltre i cookies possono essere utilizzati per compilare statistiche anonime aggregate che consentono di calcolare le visite al sito, per capire come gli utenti usano Canapamedica.it e per aiutarci a migliorarne la struttura, i contenuti e la navigabilità.
Attraverso i cookies non è comunque possibile identificare personalmente un utente di Canapamedica.it.

Canapamedica.it utilizza cookies di sessione, cookies permanenti e cookies di terze parti.
I cookies di sessione che scadono nel momento in cui viene chiuso il browser, vengono utilizzati principalmente per proporre all’utente gli ultimi annunci consultati.

I cookies permanenti servono per consentire all’utente di memorizzare i dati di accesso alla propria area riservata e non dovere effettuare il log-in ogni volta che si visita Canapamedica.it.

Alcuni cookies di terze parti sono utilizzati per calcolare le statistiche degli accessi e della navigazione su Canapamedica.it (ad esempio il numero dei visitatori giornalieri, il numero delle pagine viste, la durata di tali visite ecc…).
Tali cookies sono messi a disposizione e gestiti da Google Inc. tramite il servizio Google Analytics che utilizza dei cookies che vengono depositati sul computer dell’utente allo scopo di consentire a Canapamedica.it di analizzare come gli utenti navigano all’interno del sito.
Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo di Canapamedica.it da parte dell’utente verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare ed esaminare l’utilizzo dei Sito Web da parte dell’utente, compilare report anonimi sulle attività dei visitatori all’interno di Canapamedica.it.

Facendo uso di Canapamedica.it, si acconsente al suo utilizzo dei cookies in conformità con la presente Cookie Policy.
Coloro che non volessero l’utilizzo dei cookies da parte di Canapamedica.it potranno cancellarli semplicemente andando nelle impostazioni privacy del proprio browser di navigazione e selezionando l’opzione di eliminazione dei cookies.

La scelta di disabilitare i cookie che impieghiamo, potrebbe influenzare l’esperienza dell’utente mentre si trova su Canapamedica.it e potrebbe limitare l’utilizzo di alcune funzionalità.

Chiudi