Benefici e vicissitudini di un farmaco alternativo

Tony

 Sono Tony ho 40 anni e sono impiegato presso una ditta di trasporti privata. A marzo 2012 purtroppo mia sorella si è ammalata di linfoma non Hogdkin (neoplasie maligne del tessuto linfatico) e lo ha scoperto perché si è accorta di avere nel collo delle ghiandole ingrossate. Dopo la biopsia le hanno diagnosticato il tumore. E’ stata ricoverata e sottoposta a cicli di chemio che inizialmente non le davano grossi problemi, ma con l’andare del tempo le causavano nausea e indebolimento fisico.

Documentandomi su internet sono venuto a conoscenza di cure alternative tra le quali c’era l’utilizzo di canapa a scopo terapeutico: avevo già sentito parlare di canapa per malattie come la distrofia muscolare, ma non pensavo fosse possibile anche per tumori di un certo tipo. Trovando un video su you tube “ La vera storia della marijuana” sono venuto a conoscenza di un olio estratto dalla pianta che poteva essere somministrato.

Nel frattempo un amico mi ha informato che esistevano dei negozi, i growshop, che forse potevano darmi informazioni a riguardo. In realtà, non ho potuto utilizzare l’olio poiché ci voleva tanta materia prima per ottenerlo, ma parlando con i ragazzi del negozio sono arrivato alla conclusione di utilizzare un vaporizzatore per permettere a mia sorella di usufruire dei benefici del principio attivo della pianta senza doverlo assumere fumando. Così tramite internet ho comprato un vaporizzatore (Volcano 400 euro).

I ragazzi del negozio, gentilissimi e preparatissimi, mi hanno consigliato un tipo di pianta con elevato principio attivo.

Da qui mi sono convinto a ricorrere all’autocoltivazione perché la difficoltà di trovare la materia prima pura è molto elevata: per i rischi e per i costi elevati. Coltivando in proprio il rischio non diventa minore, ma resta l’unica maniera per poter ottenere una quantità notevole di canapa pura, senza dover affrontare la spesa cospicua dettata dai prezzi del mercato nero.

I benefici si sono visti dopo poco tempo e mia sorella adesso affronta la malattia in maniera diversa: mangia di più, supera meglio gli effetti della chemio, esce, non sta più a letto, ha una vita un po’ più normale rispetto a quando faceva solo chemio.

Mia sorella non è a conoscenza della provenienza del farmaco perché non sarebbe d’accordo visti i rischi a cui si va incontro. I medici tutt’ora non sono al corrente della nostra scelta, perchè visto quello che si pensa sull’argomento abbiamo pensato di non informarli per evitare che decidessero di interrompere la terapia medica tradizionale. Una volta abbiamo provato ad accennare il discorso ma hanno prontamente risposto di essere molto scettici su altri tipi di cure che non fossero quelle proposte da loro così abbiamo deciso di fare di testa nostra, visto che comunque ci sono stati dei miglioramenti. Per quanto riguarda mia sorella il farmaco è l‘Afghan kush ryder. La mia speranza è che tutto questo possa aiutare mia sorella a guarire e che un giorno tutto questo possa essere legalizzato per permettere a tanta gente di curarsi come meglio crede, avendo la facoltà di decidere della propria vita, non alimentando le casse della malavita e quelle delle case farmaceutiche che comunque alla fine non sempre riescono a salvare vite umane.

  • Contenuto non disponibile
    Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

One comment

  1. SHELA /

    È guarita tua sorella ?fammi sapere

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− 5 = uno

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Cookies Policy

Cosa sono i cookies?

I cookies sono file di testo di piccole dimensioni che possono venire scambiati con il browser quando un utente visita un determinato sito internet. I cookies consentono a un sito di riconoscere un particolare dispositivo (computer, tablet, telefono cellulare o altro dispositivo mobile) o browser.

 

Quanti tipi di cookies esistono?

Esistono diversi tipi di cookie:

 

Come utilizza i cookies Canapamedica.it?

Canapamedica.it utilizza i cookies per rendere l’uso del sito più semplice e per meglio adattare l’esperienza di navigazione agli interessi ed ai bisogni di ogni singolo utente. I cookies possono venire usati per velocizzare le attività degli utenti su Canapamedica.it, come ad esempio l’accesso alla propria area riservata o la visualizzazione delle ultime pagine consultate. Inoltre i cookies possono essere utilizzati per compilare statistiche anonime aggregate che consentono di calcolare le visite al sito, per capire come gli utenti usano Canapamedica.it e per aiutarci a migliorarne la struttura, i contenuti e la navigabilità.
Attraverso i cookies non è comunque possibile identificare personalmente un utente di Canapamedica.it.

Canapamedica.it utilizza cookies di sessione, cookies permanenti e cookies di terze parti.
I cookies di sessione che scadono nel momento in cui viene chiuso il browser, vengono utilizzati principalmente per proporre all’utente gli ultimi annunci consultati.

I cookies permanenti servono per consentire all’utente di memorizzare i dati di accesso alla propria area riservata e non dovere effettuare il log-in ogni volta che si visita Canapamedica.it.

Alcuni cookies di terze parti sono utilizzati per calcolare le statistiche degli accessi e della navigazione su Canapamedica.it (ad esempio il numero dei visitatori giornalieri, il numero delle pagine viste, la durata di tali visite ecc…).
Tali cookies sono messi a disposizione e gestiti da Google Inc. tramite il servizio Google Analytics che utilizza dei cookies che vengono depositati sul computer dell’utente allo scopo di consentire a Canapamedica.it di analizzare come gli utenti navigano all’interno del sito.
Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo di Canapamedica.it da parte dell’utente verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare ed esaminare l’utilizzo dei Sito Web da parte dell’utente, compilare report anonimi sulle attività dei visitatori all’interno di Canapamedica.it.

Facendo uso di Canapamedica.it, si acconsente al suo utilizzo dei cookies in conformità con la presente Cookie Policy.
Coloro che non volessero l’utilizzo dei cookies da parte di Canapamedica.it potranno cancellarli semplicemente andando nelle impostazioni privacy del proprio browser di navigazione e selezionando l’opzione di eliminazione dei cookies.

La scelta di disabilitare i cookie che impieghiamo, potrebbe influenzare l’esperienza dell’utente mentre si trova su Canapamedica.it e potrebbe limitare l’utilizzo di alcune funzionalità.

Chiudi